Hard skills e Soft skills

0
514

PREMESSA

Oggi il mondo del lavoro è in continua evoluzione, per questo motivo le aziende cercano il più possibile di rimanere sempre aggiornate e al passo con l’innovazione.

Infatti, è importante che all’interno di ogni posto di lavoro, ci siano dipendenti che posseggono sia soft skills che hard skills.

COSA SI INTENDE PER SKILLS?

Le skills, dette anche competenze, sono l’insieme delle conoscenze, delle capacità, dei comportamenti e delle qualifiche professionali che appartengono ad una persona.

Per capire in modo chiaro e semplice quali sono le competenze che dovrebbero appartenere ad un dipendente, è importante basarsi su una distinzione tra soft skills e hard skills.

COSA SONO LE SOFT SKILLS?

Le soft skills rappresentano tutte quelle competenze che appartengono ad una persona, ovvero capacità di comportarsi in determinati contesti, capacità di comunicazione o caratteristiche del proprio carattere.

In poche parole, sono competenze soggettive e non vengono acquisite da un percorso di studi o da un corso formativo.

Le soft skills sono considerate molto importanti proprio per via del mondo del lavoro in continua evoluzione, infatti si ha bisogno di assumere persone capaci di saper gestire situazioni e problematiche differenti.

In poche parole, proprio perché le soft skills sono competenze soggettive e personali, è importante svilupparle, oltre che per farsi notare nel mondo del lavoro, anche per gestire situazioni nella vita privata, ad esempio eventuali problemi o momenti di forte stress.

Le soft skills più richieste nel mondo del lavoro

Nel 2022, ci sono precise categorie di soft skills richieste dalle aziende, prima tra queste è l’innovazione, ovvero, la capacità di avere pensieri e idee che siano al passo con la continua evoluzione del mondo del lavoro.

Anche la tecnologia è in continua evoluzione e ormai ogni azienda lavora grazie a dispositivi tecnologici come smartphone, tablet o computer, per questo, è fondamentale che un dipendente abbia almeno le competenze digitali di base.

Altro aspetto molto importante è la capacità di risolvere e trovare soluzioni ai problemi che si presentano in azienda, riuscendo a gestire e tollerare al meglio lo stress.

Ovviamente, per tutto ciò, ogni dipendente deve essere in grado di apprendere ciò che gli viene spiegato e insegnato, così da poter lavorare in modo autonomo.

Infine, un dipendente che ha ottime soft skills deve essere capace di prendere l’iniziativa quando necessario, proponendo idee creative ed originali.

COSA SONO LE HARD SKILLS?

Le hard skills sono competenze acquisite grazie ad un percorso di studi, corso formativo o esperienze lavorative.

Sono molto importanti da possedere poiché stanno ad indicare se il candidato è idoneo o meno a ricoprire un determinato posto di lavoro.

Solitamente, dimostrare di essere in possesso di queste qualità è molto semplice, basta avere il certificato o l’attestato che ne prova l’acquisizione.

In poche parole, le hard skills riguardano la conoscenza delle lingue straniere, la capacità di utilizzare programmi informatici, ovvero un livello di competenze digitali più avanzato e possedere attestati che dimostrano la frequentazione di determinati corsi formativi che possono riguardare diversi argomenti.

DIFFERENZE PRINCIPALI TRA SOFT SKILLS E HARD SKILLS

La prima grande differenza si basa su come un candidato può dimostrare di avere soft skills e hard skills.

Nel primo caso è molto più complesso poiché è davvero difficile dimostrare di avere soft skills durante un colloquio conoscitivo, è più probabile riuscire a dimostrarlo una volta che si viene assunti e si inizia a svolgere la propria attività lavorativa.

Infatti, in questa situazione, un dipendente può dimostrare delle ottime capacità relazionali, di problem solving, di adattamento a determinate situazioni e molto altro ancora.

Mentre dimostrare di possedere delle hard skills è molto più semplice, poiché basta mostrare un certificato o un attestato.

Altro aspetto da considerare è che le soft skills sono competenze necessarie per ogni tipo di lavoro, attività o azienda, mentre le hard skills variano in base alla posizione lavorativa di cui ha bisogno l’azienda in quel preciso momento.

Infine, le soft skills sono abilità soggettive e personali che si acquisiscono nella vita di tutti i giorni, infatti, sono competenze che servono anche per la vita personale oltre che lavorativa.

Le hard skills invece, sono competenze acquisite solo con percorsi di studio, corsi di formazione o esperienze lavorative.

L’UTILITY PARTNER CHE TI ACCOMPAGNA NEL FUTURO

Come anticipato nella premessa, il mondo del lavoro è in continua evoluzione e avere dipendenti in possesso di soft e hard skills è di fondamentale importanza.

Anche noi della Valori Srl puntiamo molto sull’innovazione e il miglioramento continuo e costante dei prodotti e servizi che offriamo.

Innovare infatti è il punto di partenza di ogni nostro progetto.

Articolo precedenteIntrapreneurship in azienda
Articolo successivoSkill Mismatch, cause e possibili soluzioni