Fiducia e fidelizzazione, parliamo di società di consulenza

0
521
Valori Srl - Blog - fiducia e fidelizzazione, parliamo di società di consulenza

PREMESSA

Al giorno d’oggi ogni azienda ha bisogno di determinati fattori, ad esempio l’innovazione in particolare l’innovazione tecnologica, il risparmio in determinate spese e così via, tutto ciò con lo scopo di aumentare il fatturato ed essere competitivi sul mercato.

Scegliere in autonomia come muoversi per raggiungere questi obiettivi non è sempre la soluzione migliore, per questo parliamo di società di consulenza.

COSA SI INTENDE PER SOCIETÁ DI CONSULENZA?

Con il termine società di consulenza ci si riferisce all’attività svolta verso i propri clienti, da parte di consulenti professionisti ed esperti in determinati settori, con l’obiettivo di supportare, aiutare e consigliare il proprio cliente.

Una società di consulenza esiste nel momento in cui ha al suo interno consulenti esperti e competenti, poiché si troveranno a consigliare al proprio cliente il prodotto, servizio o offerta migliore per la sua attività.

Le diverse tipologie di consulenza aziendale

In linea generale, si possono individuare quattro tipologie di consulenza.

La consulenza strategica, si tratta di società di consulenza a cui vengono poste domande dalle aziende rivolte alla strategia o piano da utilizzare per la propria attività a medio-lungo termine, con lo scopo di aumentare la loro competitività sul mercato.

Queste aziende possono anche richiedere un miglioramento dell’efficienza e dell’efficacia delle loro attività, ciò significa che vorrebbero ridurre i costi o le spese, ottimizzare le risorse impegnate, aumentare l’innovazione tecnologica e molto altro ancora.

La consulenza operativa, si tratta di società di consulenza che hanno come scopo quello di far raggiungere gli obiettivi all’azienda.

Per farlo, puntano su un miglioramento dell’attività di produzione, di distribuzione, delle tempistiche di lavoro e dell’assistenza che viene offerta al cliente, ovviamente prima di intervenire creando una nuova strategia più efficiente, osservano come questi step vengono messi in atto dall’azienda attualmente.

La consulenza IT (Information Technology), in questo caso, si assiste l’azienda nella scelta delle strategie IT migliore per la sua attività, parliamo per esempio di software personalizzati.

Infine, esiste la consulenza finanziaria, che ha il compito di aiutare le banche ad affrontare cambiamenti solitamente implicati da ipotetiche nuove normative o possibili crisi finanziarie.

La consulenza finanziaria può intervenire in diversi campi, ad esempio può aiutare il cliente ad affrontare determinati rischi, a gestire il proprio capitale o a ricostruire la strategia dell’azienda.

Perché scegliere una società di consulenza?

Tutte le aziende hanno dei competitors, per questo ogni impresa deve trovare il modo di differenziarsi nel mercato così da poter dominare o essere competitiva nel settore in cui opera.

Ovviamente, per realizzare questo progetto, è importante aumentare la clientela e far crescere il fatturato.

Non bisogna però pensare che questi obiettivi si raggiungono nel breve periodo, altrimenti questo porta solo a prendere decisioni affrettate e poco produttive, ad esempio aumentare i prezzi di vendita del prodotto.

Per questo motivo, è importante affidarsi ad una società di consulenza poiché può aiutare le aziende a risparmiare in modo strategico arrivando poi a raggiungere gli obiettivi prefissati nel lungo periodo monitorando in modo costante il lavoro e i risultati ottenuti.

Inoltre, ogni società di consulenza porta il cliente verso un sentimento di fidelizzazione, ovvero riuscire a creare offerte chiare e trasparenti, strategie o possibili soluzioni che portino il cliente ad essere completamente soddisfatto.

In questo modo considererà la società di consulenza scelta come marchio di riferimento in caso di bisogno.

Come visto in precedenza ogni società di consulenza ha al suo interno consulenti formati e con una lunga esperienza alle spalle, ma chi è il consulente aziendale?

CHI È IL CONSULENTE AZIENDALE?

Il consulente aziendale è una figura che viene vista sia come colui che identifica i problemi ma anche come colui che li risolve.

Infatti ogni consulente deve avere delle ottime capacità diagnostiche che gli permettono di riconoscere le problematiche di un’ipotetica azienda, ma che allo stesso tempo gli permettono di capire qual è la soluzione migliore per superare quell’ostacolo.

Per fare tutto ciò il consulente deve essere in grado di osservare e ascoltare il cliente senza trarre conclusioni affrettare.

Le caratteristiche del consulente aziendale

Come accennato in precedenza la prima fondamentale caratteristica deve essere la capacità di ascolto.

Ascoltando con attenzione si riescono a porre anche le giuste domande e di conseguenza si riesce a soddisfare nel modo corretto il cliente.

La prima fase di lavoro di un consulente è infatti l’analisi del cliente nel suo complesso, ovvero avere chiaro e conoscere nel dettaglio la sua situazione in azienda e i suoi punti di forza e di debolezza.

La seconda caratteristica fondamentale è la concretezza.

Ogni consulente deve avere una formazione e un’esperienza alle spalle importante, deve essere in grado di capire come approcciarsi al cliente e su quali aspetti sarà più proficuo concentrarsi.

Infatti, ogni consulente deve comprendere sia i bisogni dell’azienda sia quali sono i suoi timori e far in modo che si fidi completamente di lui.

Come ultima caratteristica fondamentale parliamo di coerenza.

Per coerenza si intende evitare di promettere o offrire al cliente soluzioni che poi non può davvero mettere in atto.

Il consulente deve trovare soluzioni fattibili che possono nel concreto aiutare il cliente a migliorare la sua situazione attuale.

La relazione tra consulente e cliente

Ogni consulente deve dimostrare una grande professionalità nel momento in cui si approccia al cliente, è quindi importante instaurare un rapporto basato sulla fiducia, in modo tale da riuscire a proporre ipotetiche soluzioni o offerte senza rischiare di non essere presi in considerazione.

Oltre alla fiducia, per far in modo che la consulenza aziendale porti a conseguenze positive sia per il cliente che per il consulente, è importante prendere in considerazione anche altri aspetti.

Uno tra questi è la piena collaborazione, ovvero il fatto che il consulente deve essere in grado di condividere con il proprio cliente tutte le sue conoscenze, in questo modo se verrà fatta una proposta, un’offerta o verrà consigliata un’ipotetica strategia da seguire, il cliente sarà in grado di comprendere tutto ciò che gli verrà proposto.

Così facendo non si rischia di suscitare nel cliente uno stato di preoccupazione o stress per paura di essersi affidato alla società o persona sbagliata.

VALORI SRL LA SOCIETÁ DI CONSULENZA PER IL TUO BUSINESS

Al giorno d’oggi, ci si confronta sempre di più con aziende che hanno come caratteristiche la rapidità, la flessibilità e l’innovazione, per questo è importante affidarsi ad una società di consulenza pronta a proporti la soluzione migliore per far sì che la tua azienda possa essere competitiva sul mercato.

La Valori Srl è una società di consulenza che riunisce le migliori esperienze e competenze nel campo delle telecomunicazioni, dell’energia e della tecnologia, mettendole al servizio di ogni impresa e libero professionista.

Un unico Hub in grado di affiancare, sostenere e soddisfare il cliente in tutte le sue esigenze, attraverso tre divisioni dedicate appositamente create per offrire il miglior servizio alle condizioni più competitive del mercato.

Articolo precedenteL’innovazione tecnologica e la figura dell’imprenditore
Articolo successivoVision e Mission aziendale, la loro importanza e le principali differenze